prato
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
TERREMOTO GIUDIZIARIO

Ve lo ricordate il gruppo Valore che voleva acquistare l'A.C.Prato? Ecco la sua fine

In manette un assessore e arresti domiciliari per Giovanni Valentini del gruppo Valore
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Una nuova ondata di arresti eccellenti in Toscana questa volta riguarda Lucca, ma implicitamente anche Prato. I carabinieri, infatti, hanno dato esecuzione a cinque ordinanze di custodia cautelare riguardo l'inchiesta denominata "Volpe del deserto"'. In carcere sono finiti l'assessore alla Mobilità del Comune di Lucca Marco Chiari, e il dirigente dell'ufficio Urbanistica Maurizio Tani; ai domiciliari Giovanni Valentini del Gruppo Valore di Prato, Luca Antonio Ruggi, collaboratore nello studio professionale dell'assessore Chiari, e Andrea Ferro, ex presidente della Commissione urbanistica del Comune di Lucca. L'accusa e' corruzione. L'architetto Valentini e la sua società sono gli stessi che nel 2004 tentarono la scalata al Prato calcio, mancata per pochissimo, e aver presentato in citta' un megaprogetto per la costruzione rapidissima di un nuovo stadio da 20mila posti ( il Prato Plaza Stadium), nella zona di Chiesanuova. Un'operazione che generò allora grande entusiasmo tra i tifosi biancazzurri, subito sopito per la decisione del sindaco Marco Romagnoli di non accettare la proposta. Si era parlato per lungo tempo di un Prato finalmente competitivo nel panorama del calcio che conta e anche di una riqualificazione immobiliare di tutta l'area del Lungobisenzio, con lo storico stadio destinato alla demolizione. Non se ne fece nulla e in quello stesso periodo il Gruppo Valore spostò i suoi orizzonti verso Lucca, con acquisto dell'80 per cento delle quote della Lucchese calcio. Secondo i pm di Lucca, le cinque persone finite in carcere e ai domiciliari, sarebbero responsabili di "reati contro la pubblica amministrazione, per avere creato uno stabile accordo corruttivo con promesse e dazioni di denaro, finalizzato all'approvazione di provvedimenti amministrativi che consentissero la realizzazione di importanti progetti edilizi e urbanistici'. Tra questi, ci sarebbe lo stadio comunale Porta Elisa. A questo punto possiamo dire che è stata fatta una scelta molto saggia per la nostra città.

Manda i tuoi comunicati stampa a: redazioneprato@ilsitodiprato.it