prato
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Festa Democratica

Scuola, la controriforma del Pd

La Regione annuncia un piano di intervento
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

La scuola torna ad animare il dibattito politico e lo fa ponendo con forza il problema dei tagli.  Emergenza edilizia e dispersione scolastica sono i temi al centro di una battaglia che il Pd intende portare avanti in difesa del diritto universale all’istruzione. Su quali iniziative intraprendere in futuro, si sono confrontati il deputato Pd Giovanni Bachelet, la consigliera regionale Daniela Lastri e il referente per la scuola della segreteria regionale dei Giovani democratici Lorenzo Rocchi, nell’ambito dell’iniziativa “Scuola pubblica per Costituzione”, di scena venerdì sera alla Festa democratica in corso ai giardini di Narnali-Maliseti.  Il dibattito è stato coordinato da Sofia Toninelli, referente del tavolo scuola della segreteria provinciale, la quale, nel delineare un quadro della situazione locale, si è soffermata sulla nota dolente degli effetti della riforma che ha visto tagliare 8 miliardi di euro in tre anni. «Da settembre in Toscana saranno tagliati 900 posti di insegnanti e 737 del personale Ata - ha dichiarato - nella provincia di Prato il taglio sarà maggiore sull’organico di servizio, che diminuirà di 39 unità mettendo seriamente in crisi gli istituti comprensivi che hanno molti plessi. Alcuni di questi avranno difficoltà di gestione persino per l’apertura». Toninelli ha inoltre ricordato che il gruppo Pd sta organizzando focus tematici a cui è possibile iscriversi e lanciato alla Regione la proposta di un “progetto speciale” per Prato.  

Sull'alta dispersione scolastica, oggi al 17% (nella provincia di Prato è addirittura al 20%), la consigliera regionale Daniela Lastri (Pd) ha messo in evidenza che «in Toscana ci sono ottantamila giovani che non studiano né lavorano».  A questo proposito, la Regione intende fare leva su una serie di opportunità e servizi extrascolastici per contrastare gli abbandoni. Per quanto riguarda invece il sistema scolastico nel suo complesso, come annunciato da Lastri, la Regione ha in programma di realizzare numerosi interventi: garantire a tutti i bambini tra i 3 ai 6 anni il diritto di frequentare la scuola dell’infanzia statale finanziando l’apertura di 84 sezioni in più; mettere a disposizione borse di studio per i più meritevoli e forme di sostegno per gli alunni più svantaggiati economicamente; fornire opportunità di formazione continua, sfoltendo, al contempo, l’elevato numero di agenzie formative e potenziare l’orientamento scolastico fin da un’età precoce. «Infine - ha aggiunto la consigliera regionale - come Pd vogliamo intervenire sul problema dell’emergenza edilizia scolastica con una petizione al parlamento, che presenteremo a metà luglio, per chiedere di togliere dal patto di stabilità la spesa per l’adeguamento degli edifici scolastici, da cui dipende la sicurezza della struttura.  Invitiamo a inserire questo tema all’ordine del giorno dei consigli comunali e provinciali per fare pressione sul parlamento».  Giovanni Bachelet ha spiegato che il Forum nazionale dell’istruzione da lui presieduto, ha elaborato una controriforma in dieci proposte. «I dieci punti programmatici riguardano un nuovo piano per un’istruzione di qualità - spiega il deputato Pd - dobbiamo costruire una scuola migliore: nessun bambino lasciato indietro alla scuola primaria, una scuola che rispetti l’autonomia sancita dalla Costituzione, la determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni per l'apprendimento (Lep), un moderno sistema di valutazione, la necessità di risorse umane e finanziarie e un piano straordinario per l'edilizia scolastica. La scuola di domani deve inoltre poter contare su un ministro dell’economia capace di individuare una ricetta che dia impulso allo sviluppo del paese».

Domenica 10 luglio

Pratesi si diventa: amministrare nel secolo della globalizzazione cinese

Adriano Chini, sindaco di Campi

Massimo Livi Bacci, deputato Pd, demografo

Marco Wong, direttore It’s China e presidente onorario di AssoCina

Mauro Lorenzini, sindaco di Montemurlo

Coordina Massimo Logli, segreteria provinciale Pd Prato

Manda i tuoi comunicati stampa a: redazioneprato@ilsitodiprato.it